Le opinioni espresse dai tesserati sono libere e non soggette a censura,
nel rispetto delle Norme dettate dallo Statuto che qualificano la FIGB
come apartitica, apolitica e aconfessionale.
Il Comitato Regionale non si assume qualsivoglia responsabilità per quanto espresso dai tesserati,
limitandosi a mettere a disposizione lo spazio web e i mezzi tecnici di pubblicazione.

 

Il torneo di San Marino

di angelo saccaro


Sabato 19 luglio 2014, tradizionale (23esima) edizione del torneo di San Marino nella solita cornice del centrale Gran Hotel noto alle signore per le “bellezze” ivi proposte da Messeghet. Fiorenzo Fiorini da sempre anima della F.N.S.B (federazione nazionale sportiva bridge) quest'anno si è un po' defilato lasciando la scena alle donne (Marina Stacchini e Antonia Pecci ma soprattutto a Mimma Filippi che ha voluto ricordare, all'inizio del torneo a lei intitolato, la compagna e amica Anna Maria Urbani dell'associazione di Perugia che ha aderito all'iniziativa inviando una coppia in rappresentanza). Una ventina le squadre si sono contese il bel piatto-trofeo che è stato consegnato ala squadra di Bologna del presidente Andreoli (Andreoli/Villani-Dalla Verità/Di Bello). Fra i partecipanti il campione Maurizio Pattacini in squadra con il neo consigliere nazionale FIGB Andrea Dal Pozzo (con Selleri in rappresentanza di Rastignano) e poi i soliti locali fra cui hanno fatto la parte del leone gli ottimi riminesi secondi assoluti. Benino gli altri (il premio alla squadra signore ancora alle bolognesi Barbara Cesari/Nicoletta Masini e Anna Rita Masini/Giovanna Amadori a cui è stato pure consegnato un bel piatto. Raggiante Furio Di Bello non tanto per la vittoria quanto per la nascita del suo primogenito Edoardo. Tutti abbiamo potuto conoscere in foto il bel pupone (dall'ottimo pedigree bridgistico anche di parte di mamma Chiara Leonelli. L'arbitro Francesco Natale ha ottimamente tenuto in mano, con la solita autorevolezza, il torneo che ha rispettato i tempi previsti. Tutto bene quindi? Si.....Però Mimma avrebbe potuto evitare di dare una torta di San Marino soltanto agli amici mentre era prevista per tutti i partecipanti. “ Ce ne hanno consegnate meno del necessario.....) Comunque una trionfale torta ha permesso a tutti di assaggiare la squisita specialità del Titano. Alla prossima.