Le opinioni espresse dai tesserati sono libere e non soggette a censura,
nel rispetto delle Norme dettate dallo Statuto che qualificano la FIGB
come apartitica, apolitica e aconfessionale.
Il Comitato Regionale non si assume qualsivoglia responsabilità per quanto espresso dai tesserati,
limitandosi a mettere a disposizione lo spazio web e i mezzi tecnici di pubblicazione.

 

I Simultanei Mondiali 2014 in Romagna

di Angelo Saccaro

Ho partecipato ai simultanei mondiali programmati per lunedì 18 e mercoledì 21 agosto in Romagna. Lunedì si è giocato a Cesena (18 tavoli) nell'accogliente sede della club house dell'ippodromo del trotto e mercoledì a Forlì (20 tavoli), nella sede “estiva” ospiti dello storico (e un po' datato) circolo tennis Marconi. Ottimo l'arbitraggio in entrambi gli eventi di Stefano Zoffoli capitano di lungo corso ed attenta la partecipazione di tutti i giocatori. Interessanti come non mai le mani proposte dalla federazione internazionale specialmente quelle del mercoledì. In coppia con la mia “storica” compagna Doriana Michelini, abbiamo realizzato nel simultaneo di lunedì il modesto 52,74 % su 985 coppie (locale 49,68%) mentre la percentuale del mercoledì è stata del 70,74% (locale 70.03 %) su 835 coppie appartenenti a club di 8 paesi, che ci ha permesso di vincere un simultaneo mondiale. Al secondo posto, per un soffio con il 70.10 %, ancora una coppia che ha giocato a Forlì (Roberto Soglia con Giorgio De Lerma che nella classifica locale ci avevano preceduti). Al terzo posto la coppia Foggiano-Gabrielli appartenenti al club italiano a me sconosciuto Mes Amis

(al torneo locale hanno partecipato 13 coppie) ed al quarto la coppia Giuseppe Mistretta – Donatella Buzzatti (una vecchia conoscenza del bridge bolognese) che ha giocato a Mondello, la spiaggia di Palermo. Un trionfo italiano. Del resto la maggioranza dei giocatori che partecipano al simultaneo mondiale è iscritto alla Federazione Italiana Gioco Bridge, amando particolarmente questa competizione. Gabriele Gavelli pretende una parte del merito del successo avendo condannato al secondo posto l'amico Roberto a cui ha inflitto nell'ultima mano del torneo un decisivo 75%. Grazie Gabriele!

Nella soddisfazione della vittoria, mi è rimasto un rammarico per la mano 1 del simultaneo di lunedì in cui non sono riuscito ad intendermi con la mia compagna.

Giudicate voi. Gioco in Sud e raccolgo AJ872, K73, J5, A102. La mia compagna apre di 1 picche (naturale almeno5°), segue il passo di est ed ora tocca a me con le carte che ho descritto. La manche a picche è garantita ma...., se ci fosse slam? Scelgo di dire 2 fiori positivo generico poi si vedrà. Ovest segue con 2 cuori su cui la mia compagna dice 3 quadri, sul passo di est, tocca a me. Il problema sembra concentrato sulle cuori: il mio re è apparentemente al vento e pertanto urge capire se la mia compagna mi può aiutare nel colore. Probabilmente sbaglio ritenendo che il mio tre cuori debba essere interpretato non tanto come richiesta di ferma bensì come cue bid avendo trovato il fit in uno dei due colori dichiarati dalla compagna che segue con un ambiguo 4 fiori. Dunque dovrebbe avere in mano 5 o 6 picche, 4 quadri e....4 o 3 fiori? In tal caso la chicane a cuori e mi garantirebbe lo slam. Ma se ha interpretato il mio tre cuori come cue bid e mi ha detto di avere la cue bid di secondo giro a fiori, ora lo slam a colore si va a far benedire. Vado dritto con la mia idea e licito, stoltamente, 6 senza. Se fosse arrivata la cue bid a cuori, di primo giro, ovviamente avrei concluso con il logico 6 picche.

Ecco le carte, N/S in seconda:

  K Q 10 5 4 3  
  ---------  
  A Q 10 9  
  Q 9 3  
     
6   9
A Q 10 9 8 4   J 6 5 2
4 2   K 8 7 6 3
K 8 75   J 6 4
     
  A J 8 7 2  
  K 7 3  
  J 5  
  A 10 2  

L'attacco a quadri dell'ottimo Renzo Mieti mio compagno nella squadra over 60 a Riccione, mi condanna inesorabilmente al down.
Il par della mano è stato indicato in sette cuori contrate meno quattro (800 per N/S in alternativa al 6 picche 1430).
Inutilmente ho cercato comprensione chiedendo un parere ai migliori giocatori sulla piazza, ma nessuno è stato solidale con me.

C'è qualcuno di voi che mi può dare conforto?

Alla prossima.