Le opinioni espresse dai tesserati sono libere e non soggette a censura,
nel rispetto delle Norme dettate dallo Statuto che qualificano la FIGB
come apartitica, apolitica e aconfessionale.
Il Comitato Regionale non si assume qualsivoglia responsabilità per quanto espresso dai tesserati,
limitandosi a mettere a disposizione lo spazio web e i mezzi tecnici di pubblicazione.

 

Coppa Italia Over 60

di Angelo Saccaro

Non si sono ancora spenti gli echi delle polemiche suscitate dalla Coppa Italia Mista che subito si è parlato ancora di Coppa Italia questa volta Over 60, questa volta, fortunatamente, senza troppe polemiche. Alla fase interregionale si sono qualificate 12 squadre due delle quali ( Baù e Garrone) provenienti dal Piemonte. Poi dalla regione, la modenese Mori, la forlivese Ficociello e poi Cugini e Viarani. A fare gli onori di casa due squadre dell’ASD Bridge Bologna (Gavelli e Montanelli), una di Rastignano (Marani) e ben tre del “giovane” Circolo di Bologna. Qui sta la sorpresa: a parte la solita sulla carta preponderante formazione di Fornaciari (questa volta in coppia con Gianfranco Facchini con Comella e Buratti scusate se è poco!) anche le formazioni miste di Bartolacelli e Petruzzelli hanno corso sotto le insegne del neonato circolo caro a Fornaciari e Petruzzelli. Ebbene fra le quattro squadre finaliste tre sono state proprio de Il Circolo di Bologna che hanno schiacciato (anche perché il compito è stato affidato a Fornaciari!) la torinese Baù. In finale nazionale fra le 16 squadre che si contenderanno il titolo, due de Il Circolo di Bologna: oltre alla favorita Fornaciari che pure lungo il percorso ha incontrato ostacoli impensabili, quella di Bartolacelli che in una lotta fratricida ha eliminato la squadra Petruzzelli. Proprio questo incontro ha suscitato l’interesse e la curiosità degli angolisti che hanno potuto divertirsi a seguire alcuni fuori campo che da una parte e dall’altra hanno caratterizzato l’incontro. Peppino Petruzzelli mi ha raccontato, fra le tante, questa secondo me incredibile smazzata:

  ---
---
J 10 9 8 7 6
A K Q J 10 9 8
 
Q 8 4
K Q 9 9 3
A 6 5
6 5
  K 10 9 7 6 5
A 10 7 6
Q 3
7
  A J 3 2
J 5 4 2
K 2
4 3 2
 

Nord apre di 2 picche (allertato al di qua del sipario come bicolore nera debole e non allertato al di là del sipario), passo, e….6 picche di sud (invece del bel 6 fiori evidentemente avendo mal interpretato l’apertura del compagno). Petruzzelli in est non può esimersi dal contrare. La linea nord sud incassa 4 levè e paga un rotondo 2000. I torinesi di Baù hanno anticipato il rientro quando erano sotto dopo i primi due turni di 40 mentre fra Bartolacelli e Petruzzelli è finita 90 a 73.

Per la finale nazionale si consiglia di mettere a punto il sistema.!!!

Alla prossima.